lunedì 8 agosto 2011

Vacanza (nel senso di assenza)

Un giorno vi racconterò dell'ultimo mese, di connessioni interrotte, di telefonate a vuoto, di operatori a volte inesperti a volte imbecilli, di tecnici antipatici, di contratti che gira che ti rigira son sempre gli stessi, e poi di corsie d'ospedale, di lunghe attese, di pensieri e di angosce, di telefonate a parenti, di litigate con parenti, di realtà, di karma, di chi vede e di chi non si rende conto, del caso che non esiste e dell'andare sempre avanti. Pure vi racconterò di tamponamenti con pochi danni, di punture d'insetti, di nervi a pezzi, di vacanze non fatte, di tempo libero strappato con le unghie, di Beatles e di canzoni, e di testi che a leggerli dicono molto più di ciò che cantano. Un giorno. Non oggi. Buone vacanze.

6 commenti:

Marte ha detto...

ci si potrebbe scrivere una raccolta non indifferente a raccontare, uno ad uno, cosa ci capita mentre siamo "disconnessi".

Un giorno, magari.
Per adesso, buone vacanze (che però non sono mai davvero assenza)

Gap ha detto...

Cazzo, pensavo fossi in vacanza.

Bruno dtdc ha detto...

avevo percepito qualcosa di "storto". Cmq sono contento che sei di nuovo qui. A presto, Rouge

Rouge ha detto...

@ Marte: diciamo allora diversa presenza :)

Rouge ha detto...

@ Gap: magari.

P.S.
Ti avevo scritto sulla gmail: hai ricevuto?

Saluti.

Rouge ha detto...

@ Bruno: tu me lo insegni, le cose non vanno sempre dritte. Sono di nuovo qui, ma a tratti: ho ancora parecchio da fare nella vita reale.