sabato 25 giugno 2011

Ordinaria amministrazione esistenziale

Settimana impegnativa, che ve lo dico a fare. L' "evento non previsto che rimescolerà tutto" che evocavo si è puntualmente presentato, e non ho ancora deciso se è questione di preveggenza o solo tirarsele addosso, ma va così. Nulla di grave, ordinaria amministrazione esistenziale, con tutto ciò che comporta a livello di falegnameria applicata alla mente e, non so per voi, ma per me è stancante. Mi stanca dover tutte le volte ricostruirmi, più che altro. Prendere i vari pezzetti di me sparsi ai quattro venti e ricollocarli al giusto posto, ricentrarmi, per poi ridefinire priorità e ambizioni. Andare avanti. C'è la fortuna di sapere che nulla avviene se non si è pronti a riceverlo, e dunque sforzarsi di far mente locale per riguardare il tutto sotto la giusta luce. C'è la fortuna di pensare lateralmente, e aiuta anche questo. E poi c'è la fortuna più grande. In questo momento è di là sul divano che legge.

5 commenti:

Gap ha detto...

La cripticità dei due post, almeno per me, non lascia spazio a considerazione alcuna. Però sono contento, per te, delle due ultime frasi del post.

Rouge ha detto...

Volutamente criptico. Alcune cose sono dette più per noi stessi che per altri (non me ne vogliate :)), e il vantaggio di questo stupido blog è di essere seguito da quattro gatti (buoni, ma pur sempre, per fortuna, quattro).

Baol ha detto...

Mi piace 'sta cosa della falegnameria applicata alla mente :)

Non è questione di tirarsela, come pensano gli ottimisti, ma a volte abbiamo davvero un bel sesto senso sulle cose che ci capitano :/

Rouge ha detto...

@ Baol: Certe volte ne vorrei avere un settimo :)

Bruno dtdc ha detto...

Rouge, avere accanto una persona che ti sostiene è fondamentale. Io impazzisco solo per questioni di salute. Il resto è un'avventura. Sono d'accordo che le cose accadono solo se è giusto/congruo/cruciale
che accadano. In bocca al lupo, qualsiasi cosa sia quest'evento non previsto.