domenica 25 gennaio 2009

Game Over

Si è consumata l'ennesima scissione a sinistra; quel tre e rotti per cento che ancora hanno votato per Rifondazione Comunista si sono ulteriormente divisi, arrivando a questo punto ad avere meno peso politico del Sud Tirol Volk Partei.
Vogliamo ancora parlare di sinistra in Italia?
Della serie "Ma porca di quella porca..."

9 commenti:

progvolution ha detto...

scissionismo e frazionismo hanno una lunga storia a sinistra. Il futuro è un partito per ogni singolo militante, tanto sappiamo bene che divisi si vince...
Sussurri obliqui

il Russo ha detto...

Tafazzi, ecco il vero simbolo della sinistra italiana.
Ma non vale solo per i cosiddetti vertici caro Rouge, i militOnti sono oramai della stessa pasta: sempre più veri e più di sinistra degli altri, così facendo oramai pure l'udc di Casini al cospetto sembra un partito di massa....

articolo21 ha detto...

The end. Appunto.

il monticiano ha detto...

E che voi commentà, stiamo andando sempre più giù e l'altri godono. Leggevo sul post di Gap se non sbaglio che solo a contarli i partitini della sinistra sbriciolata ti viene il mal di testa. Ma poi quali percentuali di voti possono prendere a qualsiasi tipo di elezioni si vogliono presentare?
Domattina, appena mi alzo, cbiamo un mio amico più vecchio di me e fondiamo LA SINISTRA DI CASA MIA. Intanto due voti già sono sicuri.

Rouge ha detto...

@ Prog: Alla Ricerca dello Zero Politico

@ Russo: Difatti volevo mettere un video proprio di Tafazzi. Non l'ho trovato.

@ Monticiano: e meno male che le nostre feste erano "dell'Unità"! Sticazzi.

La Mente Persa ha detto...

Ci sarebbe tanto bisogno della sinistra ora. Quella vera.
Merda.
gio

Rouge ha detto...

@ Gio: tocca metterci comodi, mi sà che non la vedremo per un bel pezzo (se ancora esiste).

Prefe ha detto...

ma la vogliono piantare porco id@## ?

Giovanni Greco ha detto...

Ciao! Vorrei proporti uno scambio link, se sei d'accordo contattami.
[Re]write di Giovanni Greco
http://www.giovannigreco.eu